Come convenuto nel corso del precedente incontro svoltosi il 4 gennaio scorso, la dott. De Pasquale, Capo Dipartimento Istruzione, ha riconvocato i sindacati al MIUR per martedì prossimo, 16 gennaio, alle ore 10 al fine di proseguire il monitoraggio e il confronto sulla situazione determinatasi dopo la sentenza del Consiglio di Stato che ha negato il diritto ad essere incluso nelle GAE a moltissimi docenti in possesso del solo diploma di abilitazione magistrale.
Come affermato nel comunicato unitario diffuso al termine dell’incontro di giovedì corso, in attesa di verificare modalità e tempi di un’eventuale prosecuzione del contenzioso e stante l’impossibilità di prevederne con certezza gli esiti si rende indispensabile una soluzione poltica che, in presenza di diffusi interessi e controinteressi, “riconosca i diritti di tutti e non lasci a casa nessuno“.
In questa direzione prosegue l’impegno della Cisl Scuola, in coerenza con le posizioni più volte manifestate in materia di reclutamento del personale: a partire da una politica degli organici che risponda efficacemente al fabbisogno di posti per il buon funzionamento delle nostre scuole, ridurre al minimo indispensabile il ricorso a lavoro precario, assumere a tempo indeterminato su tutti i posti vacanti e disponibili, valorizzare l’esperienza di lavoro acquisita stabilizzando i reiterati rapporti di lavoro precario.

 

Fonte: http://www.cislscuola.it/index.php?id=2872&tx_ttnews%5Btt_news%5D=29361&cHash=41f3838d731edb2e26c63bca3a67cdb6